Live Sicilia

Le polemiche su Miccoli

Ora dicono: non serve più
(ma perchè siamo "faccioli"?)


Articolo letto 400 volte

miccoli, palermo, Sport
La "facciolaggine" calcistica palermitana (di taluni palermitani, cioè) non tramonta mai. Leggetevi un po' cosa scrivono nei siti rosanero. Ce l'hanno quasi tutti con Miccoli. E qualcuno arriva a mettere in dubbio la sua utilità alla causa. Da idolo di ognuno, a figlio di nessuno. Intendiamoci, Fabrizietto nostro avrebbe fatto meglio a mettersi il silenziatore, dopo gli inguacchi di Napoli. Però, alla fine, lui è sempre stato un ragazzo educato e rispettoso dei tifosi. Ha detto mezze frasi che non ci sono piaciute? Ci pare che i suoi crediti autorizzino, anzi reclamino, un dolce e istantaneo perdono. Veramente assurda è poi la scoperta di qualcuno che vorrebbe che il Palermo facesse a meno di Miccolinho. Cioè, di colui che con le sue magie passate e presenti ha costruito e costruirà il cammino dell'armata rosanero. Delio Rossi lo sa e infatti evita di andare a sbattere.
Resterebbe la "facciolaggine, infine. Il nostro essere incapaci di amare un campione, anche quando per una domenica si appoggia alla sua ombra. Amarlo così - senza nulla pretendere - soltanto per la gratitudine dei sorrisi che ci ha regalato, perché è uno di noi.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php