Live Sicilia

Le pagelle di Samdoria-Palermo

SuperCavani e "Walterone" Sirigu


Articolo letto 505 volte
VOTA
0/5
0 voti

2010, pagelle, sampdoria palermo, Sport
SIRIGU 7,5. Vari interventi sui bersaglieri doriani. È attento e preciso. Non sbaglia un colpo, le prende tutte, se il Palermo oggi torna a casa con un punto, il merito è principalmente suo. Altro che Walterino, ormai è Walterone.

CASSANI 6,5.  Come di consueto sfoggia eleganza ed incisività. Bravo in fase difensiva, meno in quella offensiva. Se riesce a trovare il filo dell’equilibrio tra le due fasi, sarà devastante.

BOVO 6.  Annulla in parte gli attaccanti blucerchiati. Gioca bene soprattutto nella ripresa, quando compie interventi decisivi. Controlla bene la situazione da puro guardiano della difesa.

KJAER 5.  Si fa “uccellare” da Cassano in occasione del pari blucerchiato. È distratto anche in un’altra circostanza, quando si fa nuovamente scappare Cassano che poi conclude su Sirigu. Sarà per le voci che provengono dall’Oltremanica, sarà per gli strascichi delle feste, ma il biondo Simon oggi è stato ossigenato da Fantantonio.

BALZARETTI 6. Nel primo tempo compie un ottimo intervento difensivo su Pazzini che era pronto a concludere a rete. È sempre vigile e attento. Si sbilancia poco e fa bene, considerato che i suoi dirimpettai sono sempre a caccia della disattenzione. È ormai una colonna della formazione rosanero.

NOCERINO 6. Sangue e sudore, cantano gli ultras rosanero, beh, lui oggi è l’icona di questo slogan. Corre tanto e aggredisce i portatori di palla doriani. Ha ormai convinto Rossi, è titolare fisso.

LIVERANI 6,5.  Apre un corridoio perfetto per Cavani per il momentaneo gol dello 0-1. è sempre lui che dirige l’orchestra. C’è qualche stonatura, ma non fa nulla, lui da buon maestro è bravo ad insabbiarle. I suoi compagni si fidano ad occhi chiusi, dargli il pallone è come metterlo in banca, da slogan pubblicitario. Altro che Belen.

MIGLIACCIO 6. Da molto che non giocava titolare. Si cala subito nello scenario di Marassi e inizia a martellare. Qualche sbavatura, ma nessun problema, i suoi compagni rimediano subito. Sufficiente.

SIMPLICIO 5,5. E’ un po’ sbadato, ma non fatevi venire in mente immediatamente il contratto. Non c’entra nulla. In trasferta è poco incisivo, e anche oggi ne ha dato prova. Ha un’ottima chance per tornare al gol, ma al momento di concludere solo davanti a Castellazzi, il film si stoppa per l’intervento di un difensore. Agisce tra le linee, ma deve migliorare.

CAVANI 7,5. Gli viene annullato ingiustamente un gran gol al pronti via, si rifà al 40’ quando percorre il corridoio aperto da Liverani e batte Castellazzi con un vero colpo da Matador. Nella ripresa si esibisce in una conclusione da playstation. Corre per le strade di Marassi manco avesse uno scooter, è decisivo assieme a Sirigu. Galattico.

MICCOLI 6. Non è sicuramente il Miccoli di San Siro. L’infortunio rimediato nel 2009 lo appanna ancora, qualche giocata, qualche spunto, ma non riesce ad essere trascinatore. L’intesa con il collega Cavani comunque migliora. Adesso bisognerà attendere che Miccoli torni di nuovo Miccolinho.

BUDAN 6-. Entra nella ripresa al posto di Miccoli. Lui si fa trovare pronto, ma anche l’assistente che gli segnala due offside piuttosto netti. Non ha il tempo giusto per carburare.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php