Live Sicilia

"Il mercato? Inler e Asamoah"

Liverani tira le somme
"Annata positiva"


Articolo letto 598 volte
VOTA
0/5
0 voti

, Sport
La fine dell’anno corrisponde alla elaborazione dei bilanci. Per il Palermo è stato un anno positivo, lo ha detto Zamparini, lo ha detto Sabatini, e lo dice anche chi quest’anno ha indossato la fascia di capitano per poi consegnarla al compagno Miccoli, ossia Fabio Liverani: “Nonostante tutto l’anno è positivo, la stagione scorsa nonostante i cambiamenti e l’esonero di Colantuono abbiamo fatto molto bene - ha spiegato il regista rosanero - Non era facile, ritengo che 57 punti siano tanti per una squadra che aveva cambiato tanto. Certo, c’è il rammarico per quell’infortunio al ginocchio che avrei volentieri evitato. Ma fa parte del calcio, la fine di quest’anno mi ha dato la forza di tornare a buon livello. Ero venuto qui con la consapevolezza che si poteva fare bene, era necessario semplicemente amalgamare in una squadra i singoli. E con i cambi di allenatore non è mai facile. Speriamo di poter lavorare con Rossi il più a lungo possibile proprio per questo motivo, per far sì che il nostro gruppo possa crescere”. Chi chiede la pecunia, chi la salute, chi di trovare l’anima gemella, all’anno nuovo Liverani invece chiede solo la continuità: “Dobbiamo cercarla e trovarla, cercando di far meglio alla fine del girone di andata rispetto allo scorso anno. La partita con la Juventus è stata l’emblema del massimo delle nostre potenzialità e questo forse ha un pò fuorviato qualcuno. Abbiamo fatto un pò di fatica in più in casa rispetto allo scorso anno. Fuori casa abbiamo avuto qualche problema di troppo, speriamo che la vittoria di Milano sia servita per sbloccarci definitivamente”. Si parla tanto di Europa, di come diventare “grandi”, insomma di salto di qualità, questa la ricetta del buon Fabio: “Penso che abbiamo una buona rosa e siamo in quel lotto di squadre che ambiscono all’Europa. La differenza possono farla i giocatori di qualità, di prospettiva e non. Certo, migliorare con qualche ritocco importante e di prospettiva questo gruppo non sarebbe male”. Il regista sponsorizza due giocatori dell’Udinese per puntellare la rosa: “Mi piacciono molto Inler e Asamoah, sono due giocatori importanti che possono fare bene, per me sarebbero due acquisti rilevanti”. Infine capitolo rinnovo: “Nella mia carriera io non ho mai preteso nulla. E’ chiaro che entro la fine dell’anno cominceremo a parlare di contratto. Prenderemo le nostre decisioni liberamente - ha spiegato il regista - se c’è la possibilità di continuare insieme mi farebbe molto piacere. Se non dovesse essere così i rapporti resteranno ottimi con tutti perchè sono sempre stato trattato dal Palermo e dalla gente di Palermo con lealtà e rispetto. Penso che non ci saranno problemi: io la voglia di restare ce l’ho, penso che una mia partenza non sia probabile”.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php