Live Sicilia

Mercato: lunga lista di partenti

Palermo, la 'pazza' idea Suazo


Articolo letto 504 volte
VOTA
0/5
0 voti

2010, calciomercato, gennaio, mercato riparazione, palermo, Sport
Col campionato a bocce ferme ma col mercato di riparazione alle porte, il Palermo pensa al da farsi. Con l'inizio del nuovo anno è infatti prevista una riunione fra il presidente Zamparini, il direttore tecnico Sabatini e l'allenatore Delio Rossi. L'obiettivo dovrebbe essere quello di rafforzare la rosa e cedere quei giocatori che in questa parte di stagione non sono stati impiegati con continuità. Ma la piazza si sta già scaldando perché in uscita dall'Inter c'è David Suazo, vecchio pallino del patron rosanero, già in passato cercato dal club di viale del Fante.

L'affare Suazo appare, però, difficile da concretizzarsi. L'ostacolo numero uno è rappresentato dal suo ingaggio: due milioni e mezzo a stagione. Uno stipendio sul quale l'attacante onduregno non accetterebbe tagli. Poi c'è lo spogliatoio. Non è, infatti, un segreto che gli equilibri della squadra sono molto delicati e l'arrivo di un fuoriclasse (con quell'ingaggio) li potrebbe alterare. In ogni caso il Palermo deve guardarsi dalla concorrenza, soprattutto dal Genoa che già in passato ha soffiato alcuni obiettivi di mercato ai rosanero.

In uscita. I romeni, quelli voluti da Zenga: Milinte e Goian non rientrerebbero nei progetti del Palermo. Poi l'attacco: Succi, Mchedelidze ed Hernandez. Quest'ultimo è stato chiesto da squadre di serie A come Livorno e Chievo. La società pensa di darlo un anno in prestito per fargli fare esperienza. Con un piede fuori la porta anche lo svizzero Morganella, visto per lo più in tribuna mentre per Rubinho il discorso è più complicato. Le quotazioni del portiere brasiliano sono crollate e la società cercherebbe dunque di darlo in prestito per farne risalire il valore prima di cederlo a titolo definitivo.

Kjaer e Cavani. La società deve anche guardarsi dagli "attacchi" delle altre squadre, a cominciare dal Manchester City che, con l'arrivo di Mancini in panchina, ha puntato l'obiettivo sul difensore danese. Il presidente Zamparini l'avrebbe, comunque, 'blindato' fino a fine stagione. Così come per Edinson Cavani. A meno che non si decida di puntare forte sulla pista Suazo e inserire l'attaccante uruguagio nella trattativa, visto il favore che gode da parte di Mourinho.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php