Live Sicilia

LE PAGELLE. Palermo-Cagliari

Igor Budan il leone


Articolo letto 592 volte
VOTA
0/5
0 voti

pagelle, palermo-cagliari, Sport
SIRIGU 6. Non può nulla sul gol di Matri. Poi non deve più sporcarsi i guanti. Esce bene su alcuni traversoni rossoblu, ma non deve assolutamente fare gli straordinari.

CASSANI 6. Oggi è lui il capitano. Un Cassani dai due volti. Nel primo tempo appare timido e impacciato, poi nella ripresa diventa “verde” e torna a macinare chilometri sulla sua fascia di competenza. Partecipa alle azioni offensive della sua squadra con degli ottimi spunti. Face off.

BOVO 5,5. Sbaglia sia nel gol sardo che nella ripresa quando si fa sovrastare da Matri che poi conclude a lato. Alterna belle prestazioni a performance più opache. Oggi è una di quelle. Confeziona però il cross che permette a Kjaer di segnare.

KJAER 6,5. Si fa uccellare da Matri che se lo beve in occasione del vantaggio sardo. Poi si riscatta “scapocciando” in rete la palla del vantaggio. Il gol gli dà fiducia, una bella carica di energia che gli permette di giocare con più tranquillità.

BALZARETTI 6. 28esimo compleanno e 100° presenza in serie A. anche lui come Cassani divide la sua prestazione in due tronconi, quella del primo tempo e quella del secondo. Deve migliorare in fase difensiva, in quella offensiva invec spesso è determinante.

MIGLIACCIO 6. Recupera palloni a centrocampo ma quando vuole imbastire la manovra balbetta parecchio. Va vicino al gol con una bella capocciata su cross di Bovo, poi nella ripresa è molto più disciplinato. È un giocatore piuttosto importante per il suo carisma.

NOCERINO 6-. Subito ci prova con un gran tiro dalla distanza. Inizia subito sgommando ma danneggia la frizione. Dà un buon contributo in fase di ripiego, ma deve ancora carburare.

BLASI 5. Non entra mai in partita. Corre per le vie del centrocampo ma senza mai incidere. Rossi gli dà fiducia ma lui non lo ripaga come dovrebbe. Esce di scena a fine primo tempo.

SIMPLICIO 6. Continuità. Se ce la avesse sarebbe un fenomeno. Anche oggi però ha avuto dei momenti di brillantezza misti a frangenti di astrattismo totale. Collabora a centrocampo, ma oggi era l’unico dai piedi di seta, quindi ci aspettava qualcosa in più.

CAVANI 6. Sufficienza per il brutto momento che ha attraversato. S’impegna come al solito, ma sbanda spesso. Non è il Cavani dell’anno scorso.

BUDAN 7,5. Lotta come un matto su ogni pallone, oggi è stato un leone. Il suo gol è un cocktail di rabbia e determinazione che ubriaca Lupatelli. La sua reazione è determinante per la squadra. Un Budan così merita una maglia di titolare.

BERTOLO 6. Prende il posto di Blasi a inizio ripresa. Fa rumore e a volte eccede con degli interventi piuttosto duri. Buona comunque la sua prestazione.,

PASTORE 6,5. Rileva Budan nella ripresa, ha pochi minuti a disposizione ma regala chicche di gran calcio. Rispetto alle precedenti uscite ripiega a centrocampo e collabora in fase difensiva. Se acquisterà fiducia, potrebbe essere devastante.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php