Live Sicilia

IL PALERMO IN EDICOLA

Il Palermo di Coppa
alla prova della Reggina


Articolo letto 383 volte
VOTA
0/5
0 voti

Coppa Italia, delio rossi, palermo, Sport
Considerando la svolta di lunedì mattina qualcuno potrebbe dire "siamo al fine della storia dunque". Invece no. Perchè nonostante per il Palermo si sia chiusa una pagina, quella firmata da Walter Zenga, già stasera per i rosanero sarà tempo di aprirne una nuova sotto il titolo "Delio Rossi". In calendario c'è la sfida di Coppa Italia contro la Reggina: una partita che servirà al nuovo mister soprattutto per capire quelli che sono i reali limiti e le reali potenzialità del gruppo.
La squadra calabrese, reduce dal pareggio per 1-1 nel derby contro il Crotone, non sta attraversando un buon periodo e il tecnico Iaconi, chiamato a sostituire Walter Novellino appena un mese fa, stenta ancora a dare un gioco omogeneo e prolifico agli amaranto. Tra le fila della Reggina il Palermo ritroverà ma solo idealmente Franco Brienza (che non ci sarà), uno dei giocatori che più di tutti, negli anni scorsi, ha legato il proprio nome alla squadra siciliana, calcando con la maglia rosanero dai difficili campi della Serie C a quelli prestigiosi della Serie A. Il fantasista tascabile, recentemente preso di mira dai tifosi calabresi per alcune prestazioni al di sotto delle aspettative, l'anno scorso, proprio durante Reggina-Palermo si rese protagonista di un bel gesto di fair-play molto apprezzato dal pubblico: a inizio ripresa, dopo uno scontro tra Balzaretti e Corradi, entrò da solo in area ma giunto davanti al portiere decise di fermarsi volontariamente, senza attendere il fischio dell'arbitro Farina. Pochi minuti dopo Miccoli andò in rete regalando il successo al Palermo.
Fedele al 3-4-3, Iaconi nelle scorse settimane ha mostrato una particolare predilezione per il gioco di centrocampo che passa per i piedi di uomini come Morosini, Cascione, Carmona e Cacia. L'impegno con il Palermo, che precede la sfida casalinga del Granillo contro il Brescia, potrebbe vedere però il ricorso ad una formazione sperimentale con varie soluzioni alternative. Spazio dunque a giocatori poco sfruttati in campionato, come Marino, Camilleri, Costa o Barillà.
Stesso discorso per il Palermo, che affronterà la sfida con i calabresi anche con un occhio rivolto alla gara di campionato in programma domenica a Verona sul campo del Chievo. Delio Rossi a centrocampo potrebbe rodare il rientrante Liverani, che col Catania ha giocato solo pochi minuti, e in attacco potrebbe lasciare a riposo Miccoli e Cavani sfruttando il duo Budan-Hernandez.

I PREZZI DEI BIGLIETTI:
Curve: 5.00 €
Tribuna Montepellegrino (Superiore ed Inferiore): 10 €
Tribuna Coperta: 25 €
Settore Ospiti: 5 €

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php