Live Sicilia

Esonero Zenga, l'ad del Catania

Lo Monaco: "Se restava da noi..."


Articolo letto 309 volte
VOTA
0/5
0 voti

Catania, esonero, lo monaco, palermo, zenga, Sport
Il Calcio Catania esprime "solidarietà umana e personale a Walter Zenga", si dice "vicino all'allenatore che ha avuto un incidente di percorso" dal quale gli augura di "risollevarsi al più presto possibile, perché ne ha le capacità". Lo afferma l'amministratore delegato della società etnea, Pietro Lo Monaco, squadra che lo scorso anno il tecnico milanese dirigeva e che col pareggio di ieri alla Favorita ha contribuito indirettamente al suo esonero. "Premetto che ciascuno a casa sua fa quello che vuole e che nessuno può intromettersi e che Zamparini ha un'esperienza elevatissima - osserva Lo Monaco - ma le statistiche, 28 allenatori cambiati in 20 anni, dicono chiaramente che chi va ad allenare il Palermo sa che può andare incontro a qualcosa del genere". Per il dirigente degli etnei il tecnico del Catania, Atzori, "non deve temere per ora qualcosa del genere" perché la società etnea, aggiunge, ha "altre politica e modo di fare". "Quando si sceglie un'allenatore - spiega - la società deve supportarlo e stargli vicino, sempre". Su Zenga l'ad del Catania ha parole d'elogio: "E' un bravo allenatore - sottolinea Lo Monaco - e sono sicuro che si riprenderà presto da questo incidente di percorso, e noi gli auguriamo il tutto il bene possibile. Se è andato troppo presto al Palermo? Aveva un altro anno di contratto con noi e ha deciso di andare via: forse - ipotizza - un altro anno con una società che lo conosceva bene e lo stimava tanto gli avrebbe fatto bene. Ma non è tempo di rimpianti - conclude Lo Monaco - perché con i se e i ma non si fa da nessuna parte, e Zenga si riprenderà alla grande....". (Ansa)

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php