Live Sicilia

Il presidente del Catania

Il derby di Pulvirenti: "Un altro 0-4?
I miracoli accadono una volta sola"


Articolo letto 264 volte
VOTA
0/5
0 voti

Barbera, calcio, campionato, Catania, derby, palermo, pulvirenti, serie a, Sport
Anche in casa Catania, naturalmente, cresce l'attesa per il derby con il Palermo. Nei giorni scorsi negli ambienti rossoblù ha tenuto banco il dubbio sul futuro del tecnico Atzori, la cui permanenza in società pare legata a doppio filo alle sorti della partita del Barbera.
Ieri, probabilmente per distendere il clima della vigilia e donare maggior serenità al mister, il presidente etneo Pulvirenti ha invece voluto ribadire la propria fiducia ad Atzori: "Noi andiamo avanti con il nostro allenatore - ha detto il numero uno della società rossoblù - a prescindere dal risultato del derby".
Pulvirenti ha poi "salutato" il suo ex tecnico Zenga, col quale ha vissuto un anno e mezzo ricco di soddisfazioni e che oggi pomeriggio ritroverà come avversario sulla panchina avversaria: "Anche lui, come noi ci terrà molto a questa partita e quindi starà facendo di tutto per tenere la sua squadra in una condizione psicologica importante in vista di questa partita che sarà difficile anche per loro".

Ma come vivrà lui questo derby, il primo al Barbera dopo la storica impresa del marzo scorso, con quello 0-4 giunto proprio nel giorno del suo compleanno? Pulvirenti, intervistato da sito Mediagol ha detto di non dormire da notti pensando al derby di quest’anno, "quello dell’anno scorso è ormai passato alla storia, fa parte dei ricordi, bei ricordi. I miracoli accadono una volta sola quindi bisogna tornare con i piedi per terra. La partita sarà difficilissima“.

L'Osservatorio ha vietato anche questa volta la trasferta ai supporters del Catania, una decisione che penalizza certamente la squadra, dal punto di vista psicologico sicuramente, e che secondo Pulvirenti potrebbe iniziare ad essere riconsiderata per il futuro: "Non è possibile continuare all'infinito nel non poter avere quelli di Catania a Palermo e viceversa. Mi sento di poter dire che le due tifoserie risponderebbero con grande senso di responsabilità ad un'eventuale apertura di questo genere, ovvero, quello di rivedere i sostenitori allo stadio".

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php