Live Sicilia

Il patron intervistato da Itasportpress

Zamparini: "Io al Catania? Mai
E Zenga non rischia nulla"


Articolo letto 533 volte
VOTA
0/5
0 voti

derby, palermo calcio, palermo catania, presdiente, zamparini, Sport
"Io presidente del Catania? Mai". Il patron Zamparini alla vigilia del derby, scaccia via qualsiasi, fantasiosa ipotesi su un suo possibile, in futuro, approdo alla società etnea. Il presidente del Palermo così ha risposto, infatti, a Itasportpress, a chi gli riferiva le parle del dg catanese Lo Monaco che non escludeva in assoluto la possibilità di lavorare, un giorno, a Palermo.
"Chi ha acquistato il Palermo - ha detto Zamparini - non potrà mai diventare presidente del Catania e viceversa. C'è una rivalità sportiva e sarebbe una offesa per i rispettivi tifosi. Io poi - ha aggiunto il patron - appena cedo il Palermo non prenderò mai più nessuna squadra, sono ormai troppo vecchio per continuare a fare calcio altrove. Non continuerò a far parte di questo ambiente".
A pochi giorni dal derby, però, il presidente non sembra avvertire una particolare trepidazione: ""Non sono palermitano e non sono siciliano, quindi non avvertirò nessuna emozione".
Chi, invece, sembra vivere ore molto intense, è il tecnico rosa Walter Zenga, al centro di voci che parlano di esonero nel caso in cui il derby si chiudesse con un risultato non soddisfacente. Ma Zamparini assicura: "Zenga non rischia affatto anche in caso di sconfitta. Non ho mai pensato di esonerarlo".
Per i tifosi è ancora fresco il ricordo della batosta subita al Barbera l'anno scorso. Ma il patron non sembra voler dare troppo peso a quello 0-4. L'importante, insomma, sarà vicnere: ""Mi basterebbe un semplice 1-0 anche al 90' su autorete, nessuna rivincita dal punto di vista numerico rispetto al derby precedente".

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php