Live Sicilia

In vista del derby

Hernandez: "Voglio giocare"


Articolo letto 355 volte
VOTA
0/5
0 voti

hernandez, palermo, Sport
Di derby lui ne ha giocato solo uno, in Uruguay, e l’ha pure perso con il suo Penarol. Abel Hernandez, sicuramente è l’uomo meno fidato sui cui puntare le proprie fiches in vista della sfida Palermo-Catania, ma tranquilli, la “coja” è carico, motivato e determinato, in vista di una gara molto sentita, eufemismo questo, dai tifosi rosanero.

I tifosi mi hanno chiesto di giocare un grande incontro domenica –sostiene Hernandez - io sono convinto che il Palermo, essendo una grande squadra, potrà portare a casa il derby”.

Hernandez, che ha segnato il suo primo gol in Italia contro l’Inter a San Siro, chissà cosa darebbe per sentire il suo nome tra i titolari che affronteranno la formazione rossazzurra: “Io lavoro sempre per giocare dall’inizio, ma sono consapevole che davanti ho dei grandi attaccanti.

A Bologna non ho giocato un grande incontro, non sono riuscito ad avere tanti palloni giocabili. Sicuramente devo migliorare anche se a Milano contro l’Inter ho fatto vedere di poter essere un giocatore importante, comunque mi candido per una maglia da titolare contro il Catania”.

Il suo connazionale, Edinson Cavani, nelle ultime gare sta balbettando, ecco come la pensa Abel: “Sono convinto che Cavani giocherà una grande partita che per lui è davvero molto importante – dice Hernandez – Edy si allena molto intensamente, è un giocatore che si impegna molto e che per la causa fa tanto

E’ un ottimo centravanti, anche se il mio idolo è Zalajeta, a Bologna fa la differenza”. Si parlava nei mesi scorsi di un Hernandez lievemente abbattuto moralmente: “Sicuramente adesso sto vivendo un momento migliore, soprattutto perchè ho accanto a me la mia famiglia che è venuta a Palermo e la mia mamma che è importantissima.

Sto giocando di più e riesco a rendermi più utile.  Si, ero un pò triste quando giocavo davvero poco però adesso la mia situazione è in fase di miglioramento”.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php