Live Sicilia

Domenica sera il big match contro i bianconeri

Miccoli con la testa alla Signora:
"Voglio uno stadio tutto rosa"


Articolo letto 539 volte
VOTA
0/5
0 voti

attaccante, Barbera, miccoli, palermo-juve, pikà, pubblico, zamparini, zenga, Sport
Fabrizio Miccoli ci crede. Il bomer rosa è ottimista. Con la Juve si può vincere. Intervistato dal Giornale di Sicilia in occasione di una serata organizzata dal marchio Pikà, azienda siciliana della quale Miccoli è testimonial insieme all'amico Giovanni Tedesco, il Romario del Salento non ha nascosto le preoccupazioni, ma anche le speranze in vista del match di domenica sera: “La sfida alla Juventus - ha detto Miccoli - è l’occasione giusta per ripartire. Affrontiamo una grande squadra, che con l’Inter si giocherà lo scudetto, ma possiamo fare bene".
Un riferimento anche alle recenti critiche del patron Zamparini, che, però ha confermato la fiducia nello staff tecnico: “Il presidente come noi non è contento dei risultati. Io comunque credo che la squadra abbia dimostrato di esserci. Tranne il primo tempo contro il Parma ed il secondo tempo contro la Lazio, le prestazioni sono state buone”.
Ma oltre alle prestazioni, adesso, serviranno i risultati: "Con la Juventus sarà importante fare bene. Per Zenga? Non soltanto per lui, ma per tutti. Per la società, per il presidene, per i tifosi e anche per l´allenatore".
Dall'altra parte ci sarà un suo ex compagno di squadra e di reparto, rispoarmiato, tra l'altro, nella partita di Champions e pronto a scendere in campo al Barbera: ""Speriamo - ha detto Miccoli - che il mio amico Amauri faccia il bravo. Segnare un gol sarebbe un sogno, il massimo, ma il risultato viene prima di tutto, mi accontenterei di giocare malissimo e prendere tre punti".
L'ultimo pensiero ai tifosi rosanero, spesso l'uomo in più nelle sfide contro la squadra più blasonata d'Italia: “Il pubblico - conclude l'attaccante rosa - è sempre stato importante a Palermo. Nel senso che ci hanno sempre dato una mano. Penso che come ogni domenica il pubblico potrà essere importante. Persino contro Bari e Roma, quando diluviava, la gente c’è sempre stata vicina. L´unica cosa che mi auguro sinceramente che è che su 35.000 spettatori almeno 30.000 tifino per noi. E non 15.000 per noi e 20.000 per la Juventus".

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php