Live Sicilia

Le pagelle di Parma-Palermo

Miccoli, un faro a mezzo servizio
Pastore, giocatore da riconsiderare


Articolo letto 457 volte
VOTA
0/5
0 voti

, Sport
Rubinho 5,5 Sebbene il portiere rosanero non abbia grandi responsabilità sulla rete emiliana, non sempre riesce a trasmettere quella sensazione di sicurezza trasmessa dai suoi predecessori

Balzaretti 6,5 Ancora una partita di grande sacrificio per l'ex juventino. Mobilissimo sulla fascia consente alla squadra di Zenga una certa profondità. Purtroppo paga un po' la straordinaria velocità del kenyota Biabany.

Bovo 5,5 Una partita senza grossi sussulti per il difensore romano. Qualche piccola incertezza di troppo nel primo tempo non gli consentono di agguantare la sufficienza piena.

Kjaer 6 Come i suoi compagni di reparto, "Ciccio Bello" gioca una partita gestendo con tranquillità le incursioni avversarie. In qualche occasione non disdegna le discese palla al piede facendo capolino oltre la metà campo rosanero.

Cassani 5,5 La fascia di capitano non sembra sconvolgerlo più di tanto, anzi. Pochissimi cross e pochissime discese in vecchio stile allontanano sempre di più il giocatore attuale, dall'immagine che ne conserva il pubblico rosanero.

Blasi 6 Una partita double face per l'ex Napoli. Da un lato è bravo a far valere la sua prestanza a centrocampo combattendo con grinta su ogni pallone, dall'altro il suo limite è quella eccessiva foga che lo porta a rimediare il secondo cartellino giallo in due partite.
Nocerino 6 Corre e suda giocando con grande impegno ogni pallone che gli capiti tra i piedi. Nel secondo tempo paga, probabilmente, una non perfetta visione lucida di gioco che lo spinge a diverse imprecisioni.

Simplicio 5 E' lontano dalla condizione giusta. L'ex Parma non si rivela mai determinante nelle azioni rosanero. Privo del supporto di Miccoli nel primo tempo non brilla particolarmente. Nella seconda frazione sfiora il gol ma il portiere gialloblù gli nega il del gol dell'ex.

Pastore 5,5 Una partita incolore per il giovane argentino. Troppo spesso dimentica di giocare in una squadra e di passare il pallone ai compagni. Nel secondo tempo mostra una certa mancanza di fiato di cui il tecnico dovrebbe tener conto.

Bertolo 5 Schierato dal primo minuto non sfrutta a dovere questa opportunità. Il suo gioco timido lo tiene quasi sempre lontano dalle azioni del Palermo e lo costringe a giocare una partita in totale anonimato.

Cavani 5 Lasciato solo dai suoi compagni di squadra, l'huruguaiano subisce il gioco dei difensori parmensi che lo fermano senza eccessiva difficoltà. Se macinasse meno chilometri di corsa e fosse un po' più concreto sarebbe il primo vero acquisto del Palermo.

Miccoli 6,5 Gioca solo la ripresa e si vede. Il fantasista tascabile gioca una serie di interessantissimi palloni che tengono spesso in ansia gli emiliani. Peccato non trovi quasi mai il supporto dei suoi compagni di reparto. 

Budan 6 Nonostante giochi appena mezz'ora riesce a rendersi pericoloso in un paio di occasioni sfiorando anche questa volta il gol.  Ingaggia, e vince, un paio di bei duelli con Zaccardo tenendo in appresnione la difesa gialloblù

Succi S.V. Zenga lo manda in campo per cercare di dare peso all'attacco ma l'ex Ravenna non riesce a mettersi in mostra.

Zenga 5,5 La cosa migliore la fa alla fine della partita ammettendo con umiltà i suoi errori. L'aver lasciato fuori Miccoli dal primo minuto, probabilmente è l'errore che pesa di più sul suo voto. Vedremo in settimana, contro la Roma, se l'aver orchestrato questo turn over darà ragione alle scelte del tecnico milanese.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php