Live Sicilia

Le prime parole del nuovo portiere

Rubinho, rosanero felice:
"Giocavo con la figurina di Zenga"


Articolo letto 1.203 volte
VOTA
0/5
0 voti

amelia, calciomercato, palermo calcio, rubinho, scambio, Sport
Il portiere brasiliano che giocava con la figurina di Zenga, adesso, è felice. Rubinho, l'uomo dalle sopracciglia ricongiunte, dice al suo arrivo a Palermo: "Il Palermo è una società importante, quando me lo hanno proposto non ho tentennato. Vengo con l’obiettivo di crescere ancora, di imparare e di mettermi a totale disposizione dell’allenatore. Sarà un’esperienza importante per me - aggiunge Rubinho - so che Palermo è una città bella e calorosa, del resto come il mio Brasile. Voglio iniziare subito, voglio giocare e vincere assieme alla mia nuova squadra". Che effetto fa esser allenato da un mito come Zenga? Risposta:  "Fa tanta impressione perché fino a poco tempo fa prendevo la figurina con la sua faccia e ci giocavo con i miei amici. Oggi essere allenato da lui per me è un grandissimo piacere. Cercherò di fare mio lavoro molto bene per magari un giorno poter essere paragonato un po' a lui".

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php