Live Sicilia

Il patron e l'argentino

Zamparini: "Pastore mi ha commosso"


Articolo letto 535 volte
VOTA
0/5
0 voti

palermo calcio, pastore, ritiro, rosanero, zamparini, Sport
"Quando ho visto giocare Pastore mi sono commosso, non mi aspettavo che entrasse in campo da protagonista e con tutta questa naturalezza". Il presidente del Palermo Maurizio Zamparini, oggi pomeriggio in visita alla squadra nel corso del primo allenamento a Bad Kleinkirchheim, ha parlato delle sue prime impressioni sul centrocampista argentino.
"Interpreta il calcio che mi piace, e' dinamico e gioca sempre la palla come Liverani e Pizarro. Il merito di aver portato in rosanero lui e Bertolo e' del nostro direttore sportivo Walter Sabatini, che ho mandato in Argentina dopo aver visto le immagini di alcune loro partite. Per la prossima stagione Zenga avra' a disposizione una rosa ampia e potra' contare su alternative di qualita'. Tra i ragazzi della Primavera presenti in ritiro mi hanno colpito Conti ed Adamo. I prossimi movimenti di mercato? Cerchiamo un'alternativa a Balzaretti e un centrale difensivo che possa giocare da titolare ma che accetti anche la panchina. Paletta?
Giochera' stasera, vedremo come andra'. Dzemaili lo seguiamo, ci interessa. Se non arrivera' non prenderemo nessun altro perche' a centrocampo siamo a posto. Per quanto riguarda Succi, il Torino deve prima cedere: ha 3-4 attaccanti che guadagnano tanto e non riescono a piazzarli. È tutto qui il problema". Zamparini parla anche della campagna abbonamenti presentata oggi e che prendera' il via domani: "Abbiamo fatto un esame di coscienza e ci siamo resi conto che il Palermo finora ha fatto molto bene nel settore sportivo e poco per quanto riguarda il marketing. Il calo di presenze allo stadio e dell'interesse dei media e' causato da questa carenza. Intendiamo migliorare la nostra immagine e mettere a punto delle iniziative che porteranno certamente ottimi risultati".

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php