Live Sicilia

Il tecnico rosanero

Ballardini: "Europa League? Decisivo l'ultimo turno"


Articolo letto 491 volte
VOTA
0/5
0 voti

ballardini, calcio, campionato, serie a, Sport
"Abbiamo tanta convinzione e determinazione per rimanere in corsa fino alla fine, penso che comunque che si decidera' tutto all'ultima giornata, la gara di Bergamo non sara' decisiva". Lo ha dichiarato Davide Ballardini alla vigilia del match di domani in casa dell'Atalanta, una sfida che per i rosanero e' fondamentale in chiave Europa League. "Quella nerazzurra e' una buona squadra e anche a Torino, contro la Juventus, meritava di vincere", avverte Ballardini che sa benissimo che oltre che dal Palermo l'Uefa dipende dalla Roma, sesta con due punti di vantaggio sui rosanero. "Anche se non e' al massimo della freschezza la Roma ha tanta forza e qualita' ed e' capace di vincere anche in un campo come quello di San Siro contro il Milan. E poi - aggiunge Ballardini - non dimentichiamo l'Udinese che sta attraversando un momento davvero brillante".
In ogni caso il torneo del Palermo resta piu' che positivo, indipendentemente dalla qualificazione in Europa.
"Per me il Palermo ha giocato un grandissimo campionato anche se noi cerchiamo sempre di puntare a qualcosa di piu'. Il nostro dovere e' quello di cercare sempre di fare un passo avanti. Siamo in gioco, dipendera' anche dalla Roma, ma vogliamo provarci con tutte le nostre forze". Domani sara' un Palermo in emergenza. "Le assenze di Liverani e Cavani? Piu' che assenti e presenti mi interessa l'atteggiamento della squadra. Edinson e' fermo, non partira' con noi. Sara' convocato anche Igor Budan. In avanti i nomi sono quelli, abbiamo Succi ed Hernandez, anche se sono due calciatori con caratteristiche diverse rispetto a quelle di Cavani".

Ballardini parla anche delle voci sul suo futuro. Si parla di Milan, ma secondo Zamparini il tecnico ex Cagliari non e' ancora pronto per il Diavolo. "Bisogna chiedere innanzitutto alle societa' - e' il commento di Ballardini - e poi il mio presidente ha dichiarato in settimana che non ho l'esperienza per allenare il Milan, io, invece, mi sento pronto anche per il Real Madrid.
Comunque sono strafelice di lavorare qui a Palermo".
L'allenatore del Palermo ha parlato di Nicolas Bertolo, possibile primo acquisto del club rosanero in vista del prossimo campionato.
"Conosco Bertolo ed e' un calciatore che mi piace molto. E' un centrocampista offensivo di qualita', giovane, in quanto e' un classe '86, anche bravo nella fase difensiva. L'ho visto qualche mese fa e si tratta di un calciatore che potrebbe fare al caso nostro".

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php