Live Sicilia

Le pagelle di Palermo-Lazio

Come Gigi "la trottola" è Miccoli la star del Barbera


Articolo letto 371 volte
VOTA
0/5
0 voti

calcio, campionato, miccoli, palermo, serie a, Sport
Amelia  6,5: Il portierone rosanero gioca una partita tranquilla. Chiamato in causa poche volte nell'arco dei novanta minuti, le rare volte che ciò avviene dimostra di saper controllare la situazione con grande sicurezza.

Cassani 7:
In settimana qualcuno lo aveva accostato alla nazionale. In effetti anche oggi il giocatore piemontese dimostra grande personalità, disputando una partita ben al di sopra della sufficienza. Peccato quando al 23' un suo bellissimo tiro di destro al volo per poco non si insacca alle spalle di Carrizo.

Bovo 6,5: Il romano punta tutto sulla fisicità, che come un numero fortunato esce e lo fa vincere. Dalle lande sperdute della difesa, ogni tanto, si propone anche in avanti e, come negli sviluppi di un calcio d'angolo nel primo tempo, solo l'intervento providenziale dei difensori gli nega il colpaccio.

Kjaer 6,5: Nonostante "Ciccio Bello" abbia appena 20 anni gioca la partita contro la Lazio con l'attenzione dei difensori più navigati. Divenuto un caposaldo della retroguardia rosanero, Kjaer è abile a contrastare e contenere le incursioni degli attaccanti biancocelesti.

Balzaeretti 6,5:
Con De Silvestri è una sorta di guerra aperta. Una battaglia che l'ex Juventus vince quasi puntualmente. Le sue discese sulla fascia sembrano non pesare sulle sue gambe per tutta la partita. Peccato, nel secondo tempo, quando non sfrutta bene una perla di Miccoli che lo smarca lasciandolo solo davanti a Carrizo.

Migliaccio 6:
L'incornata vincente a pochi minuti dalla fine è una summa di eleganza, potenza e precisione. Bravo a gestire numerosi palloni a centrocampo, anche oggi dimostra di stare attraversando un ottimo momento.

Liverani 5,5:
Finchè resta in campo, il capitano gioca una partita quasi svogliata e senza particolare fantasia. Dopo mezz'ora si infortuna da solo.

Bresciano 6:
E' un diesel. L'australiano viene fuori alla lunga, dimostrando tutta la sua efficacia nel secondo tempo.

Simplicio 6,5:
Dietro la vittoria di oggi c'è anche il suo nome. E' lui, infatti, l'assistman che posa sulla testa di Migliaccio il pallone che il romano spedisce in rete per la seconda marcatura del Palermo. Se solo trovasse questa continuità anche in trasferta...

Cavani 5:
Beccato ogni tanto dal suo pubblico, Cavani avverte la stanchezza accumulata in mesi di corse forsennate dietro a mille palloni. Gioca una partita disordinata e non trova mai il tiro.

Miccoli 7,5: Il Romario del Salento tira fuori dal cilindro una nuova splendida prestazione. Si procura e realizza il rigore dopo pochi minuti e per tutto il tempo che resta in campo colleziona giocate da vero fuoriclasse.

Nocerino 5,5:
Chiamato a rilevare il capitano infortunato stenta a trovare subito il ritmo partita. Cerca di contenere le energiche ripartenze laziali e verso la fine, in affanno, dà vita ad uno scontro verbale con Zarate.

Guana s.v.
Succi s.v.

All. Ballardini 7: Rientra dopo la squalifica e rientro giova a tutto l'ambiente. Azzecca tutte le mosse, vedi l'inserimento di Nocerino per Liverani e consente al popolo rosanero di continuare a sperare nell'Europa

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php