Live Sicilia

I Viola verso la Champions

La Fiorentina espugna Catania
Al Massimino termina 0-2


Articolo letto 500 volte
VOTA
0/5
0 voti

calcio, campionato, Catania, fiorentina, serie a, Sport
La Fiorentina espugna il "Massimino" e prosegue la sua corsa verso un piazzamento in Champions League. A Catania la squadra siciliana (terza sconfitta consecutiva) cede 2-0 nel match con i viola. Zenga con il 4-3-3: davanti al portiere Kosicky; difesa con Silvestre, Silvestri, Stovini e Capuano; a centrocampo Carboni, Biagianti e Tedesco; in avanti il tridente composto da Martinez, Mascara e Llama. Prandelli rispondeva con Frey in porta; Comotto, Gamberini, Dainelli e Pasqual in difesa; gli interni Montolivo e Felipe Melo (al rientro da squalifica); sulla trequarti Kuzmanovic, Jovetic e l'ex di turno Vargas, a supporto dell'unica punta Gilardino.
Gara vivace sin dai primi minuti: Al 1' tiro debole di Kuzmanovic da lunga distanza con Kosicky pronto alla presa. Un minuto dopo discesa sulla sinistra di Vargas e palla al centro ma Stovini seguiva l'azione e anticipava l'arrivo di Gilardino. Al 7' splendido assist di Mascara per Llama che sul versante sinistro dell'area veniva anticipato in extremis dalla difesa viola.
All'11' la Fiorentina sbloccava il punteggio: contropiede della squadra di Prandelli e destro in diagonale di Jovetic con Kosicky battuto. Al 15' brivido per il portiere Kosicky, bravo a...dribblare Jovetic con il centrocampista montenegrino appostato in area catanese. Al 18' sinistro di Vargas deviato da Stovini in angolo e al 22' Jovetic si guadagnava una punizione dal limite che Pasqual calciava sulla barriera. Al 26' scambio veloce Martinez-Mascara con l'attaccante italiano anticipato da Gamberini prima di concludere in porta. Sull'angolo conseguente, il colpi di testa di Martinez terminava di poco a lato.
Il Catania soffriva le incursioni di Vargas e sfruttava in contropiede la velocita' di Martinez, con la collaborazione di Mascara, ma con poche idee in fase offensiva. Al 36' sinistro preciso di Llama controllato da Frey in tuffo. Al 41' cross di pasqual per gilardino ma Kosicky non si faceva sorprendere, un minuto dopo diagonale di Kuzmanovic con palla di poco fuori. Prima del riposo ghiotta occasione per il Catania fallita da Tedesco che a tu per tu con Frey di sinistro mancava la porta.
Nella seconda frazione di gioco, subito un cambio per Zenga, nel tentativo di vivacizzare la manovra della sua squadra: dentro Paolucci al posto di Carboni. Al 4' ennesima discesa sulla sinistra di Vargas che crossava al centro con Kosicky bravo ad intercettare la sfera prima dell'arrivo degli avversari. Un minuto dopo proseguiva il duello a distanza fra Vargas e Kosicky con il sinistro del difensore della Fiorentina deviato in angolo dal portiere degli etnei. Al minuto 11 forte conclusione dalla distanza per Montolivo ma la palla terminava a lato. Al 16' splendido assist di Pasqual per Jovetic che di testa chiamava Kosicky alla difficile deviazione in calcio d'angolo. Sul conseguente corner Felipe Melo calciava bene ma la palla sfiorava il palo. Il portiere dei siciliani chiudeva ogni varco e al 21' su sventola da fuori area di Montolivo negava ancora il raddoppio ai viola. Un minuto dopo debole e centrale rovesciata di Gilardino facile presa di Kosicky. Il Catania continuava a pressare la difesa viola alla ricerca del pareggio: al 26' il colpo di testa di Martinez veniva deviato in angolo dall'attento Frey. Sul contropiede successivo Gilardino tardava a concludere in porta e consentiva il recupero di Stovini. Poche idee in attacco da parte del Catania nel tentativo di acciuffare in extremis il pareggio ed al 48' il neoentrato Zauri firmava il definitivo 2-0.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php