Live Sicilia

Le pagelle di Siena-Palermo

In una squadra distratta
un grande Amelia non basta


Articolo letto 676 volte
VOTA
0/5
0 voti

calcio, campionato, serie a, siena palermo, Sport
PALERMO
Amelia 7. Non sta benissimo, ma riesce a supplire con la concentrazione. Sicuro e tranquillo. Impotente sul gol, il miracolo su Vergassola è di gran classe.
Cassani 5,5. Impacciato, nonostante un non trascendentale Ghezzal come dirimpettaio. Soffre la sindrome da trasferta, tipico malanno di stagione rosanero.
Kjaer 6. Un po’ meno elegante del solito. Efficace come al solito.
Migliaccio 6. Come difensore centrale di complemento evidentemente ci ha preso gusto. Non demerita.
Bovo 5,5. Adattato terzino sinistro. Si adatta male e Jarolim lo fa a fette.
Guana 5,5. A centrocampo soffre la superiorità del Siena. Perde Calajò nel gol che decide la partita. (68’ Succi 6. Dà una goccia di sangue a un attacco anemico).
Nocerino 5. Al posto di Liverani. Non è Liverani. E non è neanche il buon Nocerino di qualche tempo fa (78’ Hernandez sv,)
Tedesco sv. Morde la partita e si infortuna. (10’ Bresciano 5. Impalpabile).
Simplicio 5,5. Da applausi una sua percussione centrale. Per il resto vaga senza troppo senso.
Cavani 5,5. Pasticcione e quasi mai sfiorato dalla solita scintilla.
Miccoli 6. Almeno ci prova e si batte.

SIENA
Curci 6,5.
Pronto.
Zuniga 7. Ottimi slalom. (80’ Rossettini sv.)
Portanova 6,5. Concreto.
Ficagna 6,5. Coperto e allineato.
Del Grosso 7. Instancabile.
Coppola 7,5. Il cervello.
Jarolim 7. Maramaldo su Bovo (83’ Kharja sv,)
Vergassola 6,5. Solido.
Galoppa 7. Corsa e classe.
Ghezzal 5,5. Intermittente (89’ Frick sv,)
Calajò 7. Letale.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php