Live Sicilia

"Ronaldo? Era solo una battuta"

Sabatini parla del dopo Carrozzieri


Articolo letto 359 volte
VOTA
0/5
0 voti

calciomercato, carrozzieri, cribari, eder, guberti, manfredini, palermo, sabatini, talamonti, Sport
"Prenderei Ronaldo anche con sette chili in sovrappeso". La battuta del direttore sportivo del Palermo Walter Sabatini, fatta in occasione di una trasmissione televisiva, e' stata presa sul serio. Da qui la precisazione del ds rosanero ai microfoni di mediagol. "Nella circostanza ho fatto un apprezzamento sul ragazzo, da tutti ormai definito un ex calciatore. Vedendolo giocare in una dimensione calcistica che a lui piace ho detto quella frase, ma tutti conoscono il nostro modo di operare. Voleva solo essere una battura riferita alla stima verso un calciatore che ha dato moltissimo al calcio e che ha fatto sognare tanti tifosi. Alla gente di Palermo non annuncero' mai progetti irrealizzabili. I tifosi rosanero del resto sono equilibratissimi, sono rimasto sbalordito dalla loro capacita' di muoversi verso la realta', evitando di fare dei voli pindarici".

Sabatini, si e' espresso in merito ai nomi di alcuni possibili sostituti di Moris Carrozzieri, che potrebbe andare incontro a una lunga squalifica dopo essere risultato positivo alla cocaina. "Talamonti e Manfredini sono due buoni calciatori, il primo lo conosco bene, Thomas, invece, era rimasto un po' nel limbo, attraverso il lavoro di Delneri ha recuperato un ruolo importante. Devo dire, pero', che non ci passa nella testa di prendere entrambi, prima aspettiamo di conoscere l´esito della vicenda Carrozzieri. Anche Cribari e' un ottimo giocatore e un bravo ragazzo, ma come ho detto prima vogliamo capire il percorso disciplinare di Moris, poi assumeremo delle decisioni".

Sabatini continua quindi a parlare dei nomi che vengono accostati al Palermo: "Penso che Guberti stia facendo bene da due, tre anni, con la maglia del Bari, noi, pero', non abbiamo preso in considerazione il suo possibile acquisto, poiche' giochiamo con il rombo e lui e' uno specifico del 4-4-2 in linea, fermo restando del valore del giocatore, non rientra nella nostra considerazione. Seguiamo Eder? No, ma rilevo con soddisfazione che qualsiasi giocatore in crescita viene accostato al Palermo e cio' significa che c´e' grande rispetto per la societa', per lo staff, e per il presidente".

Sabatini si sofferma sulla gara di domenica contro il Cagliari e delle possibili prospettive future della squadra rosanero. "Questa col Cagliari e' 'la partita' - spiega - quella di Milano era un evento che poteva portare qualcosa di buono. Sbagliando domenica, invece, ridimensioneremmo quanto di buono abbiamo fatto fin qui: non se lo meritano ne' il mister, ne' i ragazzi, insomma l´intero gruppo. So che subito dopo si aprirebbe una sorta di tunnel doloroso nelle restanti partite. Il Palermo, invece, merita sempre una prima pagina".

Tornando invece sulla vicenda Carrozzieri: "Ci siamo trovati davanti ad una situazione difficile. E´ vero, ha commesso un grande errore. Noi dal canto nostro siamo stati enormemente colpiti, sia come azienda che come club, ma prevalentemente pero' dal punto di vista umano. C´e' da tenere anche conto della presenza di un riverbero di tipo tecnico, perche' Moris era una colonna portante della nostra squadra. Lo abbiamo perso e ce ne rammarichiamo molto".

"Carrozzieri, qualora avesse assunto cocaina, non l'ha fatto al fine di alterare la sua prestazione sportiva - continua Sabatini - Un conto e' usare dell´anfetamina che e' una sostanza dopante per le prestazioni, un conto e' usare delle sostanze che non agiscono sul lato sportivo. Adesso, esiste una certa voglia da parte della stampa o di alcune persone di esercitare una sorta di distruzione del giocatore, si fa ampia letteratura circa le abitudini del ragazzo. Noi lo conosciamo, e' un ragazzo di sani principi, e' solo una vittima di questo mondo, dello spettacolo in generale che comporta certi rischi per chi non ha autodifese fortissime. Concludendo, noi siamo solidali con Moris, ricordiamo sempre che e' stato un grande errore, ma gli siamo vicini".

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php