Live Sicilia

Le pagelle

Kjaer l'unica sicurezza in difesa
Bovo inguardabile


Articolo letto 518 volte
VOTA
0/5
0 voti

calcio, campionato, milan palermo, serie a, Sport
Amelia 6: quando un portiere ha di fronte un avversario che si chiama Milan, le giustificazioni ai gol subiti vengono da sè. Il portiere rosa non commette grossi errori e nel primo tempo, per poco, non para il primo rigore di Kakà dopo aver intuito l'angolo scelto dal brasiliano. (Ujkani S.V. )

Cassani 5,5: Non è proprio in una delle sue giornate migliori e si vede. Stenta a far partire le azioni le azioni della squadra com'è suo solito, preferendo lasciare l'incombenza ai compagni di reparto.

Kjaer 6,5: Nonostante la giovanissima età, il danese è l'unico giocatore della difesa a non avvertire un eventuale peso psicologico della partita.  Gioca bene e con attenzione rendendosi protagonista nel primo tempo di diversi anticipi che stoppano le incursioni rossonere potenzialmente pericolose.

Balzaretti 5,5: Sotto l'acquazzone di Milano il giocatore corre e cerca di proporsi in avanti esibendosi in un paio di belle discese sulla fascia sinistra. Nel secondo tempo si innervosisce e prima trattiene in area Kakà regalando ai rossoneri il secondo rigore, poi rimedia un cartellino giallo per un intervento in ritardo su Flamini.

Bovo 4,5: Il difensore gioca una partita distratta e nervosa rimediando due cartellini gialli, e dunque l'espulsione. Nel primo tempo dimentica scelleratamente solo Inzaghi e la sua distrazione vale il 2-0 per i rossoneri.

Migliaccio 6: Combatte a centrocampo proponendosi anche in avanti. Nel secondo tempo gioca una partita di sacrificio e attenta in posizione più arretrata.

Liverani 6: Nonostante il Palermo subisca le bordate del Milan, il capitano resta sempre il capitano e cerca di dettare i tempi ai suoi uomini. Purtroppo, però, il suo piede sinistro non è in giornata.

Nocerino 5: Esce sconfitto dallo scontro con i centrocapisti rossoneri. Kakà lo mette diverse volte in difficoltà e nella ripresa Ballardini lo lascia negli spogliatoi

Simplicio 5: Il brasiliano gioca una partita anonima. Nel primo tempo prova qualche conclusione senza grandi pretese e nel secondo tempo, da posizione più arretrata, sparisce totalmente.

Miccoli 6: Nel primo tempo è il solo a mettersi in evidenza e creare qualche pensiero a Dida. Nel secondo tempo esce quasi subito da una partita ormai segnata.

Cavani 5: Corre come al solito, ma è contenuto bene dai difensori rossoneri. L'uruguaiano perde fiato dietro palle impossibili da recuperare e nella ripresa preferisce apportare il suo aiuto in fase di copertura.

Hernandez 6: Soffre la mancanza del supporto dei compagni. Un tempo intero per provare a far qualcosa, ma lo si vede solo in qualche accelerazione interessante.

Mchedlidze Sv Entra a partita ormai decisa e non incide più di tanto

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php