Live Sicilia

La bandiera rosanero in scadenza di contratto

Tedesco, a giugno si decide:
"Accetto ogni scelta"


Articolo letto 302 volte
VOTA
0/5
0 voti

bologna, giovanni tedesco, milan, palermo, pallavicino, scadenza contratto, zamparini, Sport
Giovanni Tedesco non ha nessuna intenzione di smettere di giocare. Anche ieri contro il Bologna il centrocampista del Palermo, alla sua prima partita da titolare, è stato tra i migliori. Un giocatore utile alle geometrie della squadra, uomo spogliatoio e un grande cuore rosanero. Il prossimo anno compirà il 20° anno da professionista e vorrebbe continuare a giocarlo nella sua squadra del cuore: "Sto bene fisicamente, ho tanta voglia e tanto entusiasmo - ha spiegato il centrocampista rosanero a Tgs - Continuerò fin quando avrò la fortuna di trovare una società che mi stima. Ho parlato con Zamparini per telefono - ha aggiunto Tedesco - Mi ha detto che del mio futuro ne parleremo a giugno e io accetto molto tranquillamente la sua decisione".

Tedesco parla della prossima partita di campionato contro il Milan: "Abbiamo la forza per poter vincere domenica prossima, di questo ne sono sicuro. Di certo andremo a 'San Siro' con la voglia di conquistare i tre punti. Tra i rossoneri temo Kaka, sono tutti grandi campioni ma il brasiliano fa spesso la differenza. L'avversario più forte mai incontrato? Sicuramente Zinedine Zidane, mentre Fabrizio Miccoli è uno dei migliori giocatori con cui io abbia giocato insieme, inoltre è anche un amico fraterno. La partita più bella della mia carriera? Potrei dire Palermo-Lazio nel giorno del mio esordio al 'Barbera', ma sono tante".

Tedesco crede nella possibilità di potere agganciare il treno per l'Europa: "Noi dobbiamo continuare a guardare a noi stessi, a divertirci e a far divertire la gente, poi a fine anno tireremo le somme. Cavani? Ha tantissime qualità, in particolare è molto generoso ed è sempre al servizio della squadra. E' un campione di grande prospettive che sta molto bene a Palermo, bisogna fare i complimenti alla società per averlo preso. Hernandez? E' un ragazzo che ha grandi qualità tecniche e ci sono le premesse per continuare a fare bene. Non voglio dimenticare anche altri due ottimi elementi come Mchedlidze e Morganella. Il Palermo è un mix di giovani e giocatori di esperienza, una soluzione ideale per far arrivare in alto e il merito va alla società che opera bene sul mercato".

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php