Live Sicilia

Il tecnico rossazzurro

Zenga: "Complimenti
alla squadra, 40 punti meritati"


Articolo letto 456 volte
VOTA
0/5
0 voti

2009, Catania, catania-sampdoria, Sampdoria, serie a, zenga, Sport
"Complimenti alla squadra. Stovini squalificato, Tedesco out, Ledesma che ha subito un ko abbastanza grave, abbiamo lasciato pezzi per strada e i ragazzi sono stati bravi a compattarsi in campo. Il Catania ha dimostrato che 40 punti li merita tutti". Walter Zenga e' soddisfatto del successo casalingo del Catania che al "Massimino" supera 2-0 la Sampdoria e compie un passo decisivo verso la salvezza. In classifica gli etnei raggiungono a quota 40 punti la stessa squadra blucerchiata.
"Il mio futuro? Parlo inglese, spagnolo, romeno, turco, due parole di serbo. Ho tutti gli orizzonti aperti...ora parlo anche in siciliano...meglio di cosi'! Tutti mi danno da tutte le parti ma posso anche stare qui". Zenga, ai microfoni di Sky Sport, torna a commentare il rendimento del club siciliano dal suo arrivo.
"Dall'anno scorso, quando ho preso la squadra, quando mancavano 7 partite e ci siamo salvati, abbiamo fatto bene. E' importante in 32 partite aver fatto 40 punti e aver regalato queste soddisfazioni il Catania. Il lavoro, quindi, viene premiato. Sono l'allenatore: mi assumo le responsabilita' quando si perde ma quando si vince la squadra deve godere perche' sono loro che corrono. Ho giocatori che mi seguono in quello che mi dico, lo staff e' attento ai minimi particolari. Quando c'e' tutto questo, a tutte le sfumature dell'allenamento sono recepite, poi i giocatori riescono a far bene".

"A Palermo abbiamo fatto gol molto belli, sono loro che li fanno. Una posizione serena non ci deve fare mollare ma la consapevolezza di poterti togliere qualche sfizio - spiega poi Zenga a 'Dahlia Sport' - andiamo a Roma, poi andiamo a Napoli, gare importanti da giocare con serenita' differente. Della Sampdoria temevo l'organizzazione di gioco e la bravura di Cassano e Pazzini. Sono giocatori di livello superiore. Adesso devo essere bravo perche' si deve trovare sempre stimoli nuovi. Non abbiamo obiettivo della Uefa, la squadra e' praticamente salva. Abbiamo una serie di gare interessanti nel nostro cammino. La squadra deve essere sempre motivata, peccato oggi per il ko di Ledesma. Ci sara' l'opportunita' di far vedere qualche giovane, la Primavera a Catania sta facendo grandi cose, spazio quindi a chi sta giocando poco".

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php