Live Sicilia

Bresciano fa harakiri
La squadra lo segue


Articolo letto 303 volte

Il 74esimo derby ufficiale tra Palermo e Catania emette delle dure sentenze. Il Palermo è sceso in campo aggressivo sì, ma in modo sbagliato. L'eccessivo nervosismo dei rosa, infatti, ha spinto gli uomini di Ballardini a rimediare il primo gol per una disattenzione corale della difesa, e a restare in dieci dopo appena un quarto d'ora di gioco. Il Catania, di contro, ha giocato una partita attenta chiudendosi bene e approfittando della giornata nera dei padroni di casa

VOTA
0/5
0 voti

calcio, campionato, Catania, palermo, serie a, Sport, Sport
PALERMO

Amelia 5. Il golazo di Mascara lo coglie solo e pensoso in altre faccende affaccendato. Forse si era avvicinato troppo alla panchina per sincerarsi che non ci fosse Fontana. Timido su Morimoto. Oppone un piedino mollo al “tiretto” del giapponesino.

Cassani 5. Mattia non affonda. Presidia la sua zona di campo, soprattutto dopo l'espulsione di Bresciano. Sembra uno scolaretto che fatichi a ricordare a memoria la poesia lasciata per casa. (dal 1' st Succi 4. Gli vogliamo bene. Ma il gol divorato con Bizzarri a terra avrebbe fatto rizzare i capelli di Sandro Cangini).

Kjaer 5. Il principino torna rospo in una giornata in cui va tutto al contrario. Siccome è giovane può essere perdonato. Solo un po'. (dal 24' st Carrozzieri 5,5. Cigola anche il generoso Moris e si vede che non sta bene. In difesa sfodera l'eterna clava. Tuttavia, non sempre i colpi vanno a segno).

Bovo 5. Tenta di presidiare la nave con la proverbiale calma. Non gli riesce. Stavolta, la tempesta è oltre il suo controllo.

Balzaretti 8. Generoso, instancabile, tecnicamente una spanna al di sopra. Mette al centro una percentuale altissima, la solita da fabbrica dei cross. Somiglia sempre di più a quel tale che predicava in un un'assemblea di sordomuti.

Migliaccio 6. Corre, finché gli reggono i garretti. Con una zuccata impegna Bizzarri, chiamandolo al prodigio. Si rompe e la barca affonda. (dal 20' st. Tedesco 6. Lacrime rosanero).

Liverani 5. Un voto in più, perché ci mette coraggio, attributi e faccia quando chiama la squadra sotto la curva, per chiedere scusa e prendersi i meritati fischi.

Bresciano 4. Fa harakiri. Una sciagura.

Simplicio 4,5. Tre quarti di sciagura.

Miccoli 6. E che può farci Fabrizio, se i muscoli e i compagni non sempre assecondano le fiammate del suo limpido genio?

Cavani 5. Inanella l'ennesima prestazione confusa, in una giornata infelicissima.

CATANIA
Bizzarri 8. Angelico.

Potenza 6,5. Ordinato.

Silvestre 6.5. Un gatto.

Stovini 6. Rude.

Capuano 6.5. Si vendica (dal 33' st Silvestri sv)

Carboni 7. Continuo.

Ledesma 7,5. Gol e geometrie (dal 25' st Izco sv.).

Biagianti 7,5. Brillante.

Baiocco 6.5. Guerriero.

Mascara 9. Non solo per il golazo.

Morimoto 7.5. Bip bip.... (dal 1' st Paolucci 7. Talentuoso).

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php