Live Sicilia

Palermo

Ecco il nuovo stadio di Zamparini


Articolo letto 513 volte
VOTA
0/5
0 voti

assessore, comune di Palermo, investimento, maurizio zamparini, mediagol, Patrizio Lodato, stadio, Cronaca, Sport
"Ne ho fatto ormai un punto di impegno politico e personale". A Mediagol parla Patrizio Lodato, assessore ai Lavori pubblici del comune di Palermo, che conferma come il 2009 sarà l'anno di avvio dei lavori per il nuovo stadio della squadra rosanero, costruito dal patron della società di viale del Fante, Maurizio Zamparini.

Uno stadio forse meno capiente del Renzo Barbera ma con visibilità e confort avveniristici. Esercizi commerciali, cinema multisala, palestra, ampio parcheggio. Una struttura che il presidente vuole simile alla Veltins Arena dello Schalke 04 a Gelsenkirchen.

"Posso confermare che il progetto sta andando avanti - dichiara l'assessore - lo studio di fattibilità del nuovo stadio è stato definito nel 2004 ed è stato inserito nel programma triennale delle Opere Pubbliche, dove è previsto come opera da eseguire con capitali privati 'Project Financing'". L'area individuata è quella del velodromo, a San Filippo Neri, "oramai - spiega Lodato - si è generalmente concordi nel ritenere che la migliore dislocazione, sotto tutti i punti di vista, sia quella dell’area dove oggi c’è il Velodromo". Tre le ipotesi al vaglio. Abbattere il velodrono e costruire in quell'area il nuovo stadio "per una cifra pari a 73 milioni"; l'ampliamento dell’attuale struttura "per una cifra pari a 47 milioni"; un nuovo stadio, in una nuova area e in un altro luogo "con un investimento pari a 65 milioni di euro". In ogni caso sarà necessario il voto del consiglio comunale sulla variante al piano regolatore. Bisognerà vedere se i consiglieri saranno tutti d'accordo: "Per la stragrande maggioranza degli schieramenti si - risponde l'assessore - con una battuta potrei dire che siamo tutti tifosi del Palermo, ma soprattutto vogliamo tutti il bene della città".

Infine se si chiede all'assessore quale sia la sua squadra del cuore, la risposta è 'istituzionale': "Ufficialmente io sono un arbitro di calcio. Quindi, deontologia professionale impone che non possa essere tifoso di nessuno… In realtà - conclude Lodato - fuori dalla mia veste arbitrale, ho a cuore le sorti del Palermo, come tutti i palermitani. E simpatizzo pure per l’Inter… ".

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php