Live Sicilia

Figli di un calcio minore

Nella giornata dei derby
Solo grandi emozioni


Articolo letto 688 volte
VOTA
0/5
0 voti

agroericino, bagheria, Campobello, carini, eccellenza, favara, gattopardo, kamarat, marsala, Mazzara, mondello, parmonval, villabate, Sport
Tutto secondo le previsioni della vigilia? Sembrerebbe proprio di sì. La quattordicesima e penultima giornata di andata del campionato di Eccellenza, mette in fila proprio quelle squadre che alla vigilia venivano maggiormente accreditate dagli addetti ai lavori.

E’ stata, senza dubbio, una giornata alquanto interessante e non priva di emozioni. Delle otto gare giocate, ben sette incontri sono stati dei derby. Analizziamoli. La partitissima si giocava a Marsala dove i locali incontravano la capolista Mazara, che non perdeva dalla quinta giornata in quel di Villabate (sconfitti al ’93).

Vittoria, che è andata ai padroni di casa, che si sono imposti con il risultato di due reti a una. Mazara,quindi, che viene raggiunto dal Villabate che nell’incontro derby, quello giocato a Mondello contro la Parmonval, si è imposto con l’unica rete siglata dal cannoniere Luca Tummarello. Adesso, quindi, Mazara e Villabate in testa alla classifica. Ad un punto in meno troviamo l’altra coppia formata dal Licata, che ha liquidato la pratica Ribera nel derby agrigentino per tre reti a zero, e l’Agraoericino che nel derby trapanese ha avuto ragione del Campobello per due a zero. Ammucchiata di lusso con ben quattro squadre che tireranno sicuramente ancora per molto tempo.
Da segnalare, ci mancherebbe altro, la bella corsa del Marsala e del Bagheria. Quest’ultimo ha regalato il Monreale nell’incontro derby palermitano con il minimo scarto ma con tre punti d’oro.
Chiudono la serie degli incontri della penultima giornata di andata le gare tra il redivivo Favara, che non vinceva dalla prima giornata (vittoria contro il Villabate) e che si è permesso il lusso di battere, con il punteggio che non ammette discussioni, l’Akragas. Altro derby agrigentino quello giocato tra il Kamarat e la Gattopardo. Unica gara questa finita sena reti. Ben sei le reti, invece, tra la Folgore di Castelvetrano opposta al Carini in netta ripresa. Ha vinto e con pieno merito la formazione carinese guidata dall’ottimo Gianni Petrone, ex giocatore della Folgore, con il punteggio di 4-2.

Domenica ultima di andata con il patto forte che vedrà opposto la capolista Mazara contro l’Agroericino mentre il Villabate riceverà in casa un corsaro Kamarat. Il Licata nel derby ad Agrigento.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php