Live Sicilia

il protagonista

Succi:"Voglio diventare
un giocatore importante"


Articolo letto 459 volte
VOTA
0/5
0 voti

allenatore, attaccante, ballardini, davide succi, mister, palermo, serie a, tattica, Tgs Studio Sport, Sport
“Ho giocato poco? Mi devo creare i miei spazi, devo dimostrare in allenamento e in campo che posso diventare un giocatore importante”. L’attaccante del Palermo Davide Succi ci crede. Il gol siglato contro il Bologna nel recupero lo ha caricato e ora ha voglia di confermarsi e dimostrare di essere un giocatore di serie A.

“Stare fuori non piace a nessuno, però spero di poter ritagliarmi sempre più spazio nel Palermo. Poi è chiaro che le scelte non le faccio io – ha continuato Succi intervenuto a “Tgs Studio Sport” - Mercato di gennaio? Ho già fatto due trasferimenti nella stagione, comunque non sono uno che lascia le cose a metà. Nel calcio ci stanno delle difficoltà, devi star zitto e aspettare le decisioni di altri. Voglio lasciare un bel ricordo a Palermo, cercando di impormi e dimostrare alla città che posso stare in questa categoria”.
Davide Succi si sofferma sul modulo tattico di ieri contro il Bologna: “Se questa soluzione tattica può essere praticata stabilmente? Non posso entrare tanto nel merito, ma, per quello che ho visto ieri, con tre punte ci siamo mossi bene e abbiamo creato non pochi fastidi agli avversari, pur giocando in trasferta. E’ giusto che venga preso in considerazione, poi sotto l’aspetto dell’equilibrio valuterà il mister, che è il responsabile delle scelte tattiche”.

L’attaccante romagnolo si sofferma sul suo rapporto con l’allenatore: “Io e Ballardini ci siamo parlati a tu per tu e quello che ci siamo detti rimane tra noi – spiega – Io sono un giocatore che si può amalgamare con tutti i compagni. Mi piace stare vicino alla porta, ma non disdegno buttarmi negli spazi. Tribuna? E’ successo, è stato un momento in cui ho dovuto soffrire: ovviamente non ero d’accordo, ma in certi casi bisogna essere umili e saper aspettare dando il massimo quando si viene chiamati in causa”. Tornando al pareggio sul Bologna raggiunto solo nel finale Succi dice: “Speriamo che la prossima volta arrivino i tre punti. Sembra che abbiamo strappato il pareggio in extremis, ma per quello che si è visto nella ripresa potevamo vincere. Nel secondo tempo è successo di tutto. Pensavamo che fosse una gara stregata. Sono contento per il gol al 92’, ma a bocce ferme c’è il rammarico per non aver vinto. Comunque rimane la convinzione di aver fatto bene: il Bologna per lunghi tratti non è riuscito a uscire dall’area. La prossima partita contro il Milan? Speriamo che il Palermo faccia un’ottima prestazione e che porti a casa punti, se poi ci sono emozioni personali come a Bologna le prendo volentieri”.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php