Live Sicilia

Ballardini

Il tecnico rosanero: "Andiamo
a Torino in cerca di conferme"


Articolo letto 476 volte
VOTA
0/5
0 voti

cavani, Davide Ballardini, mchedlidze, raggi, rosina, serie a, tecnico rosanero, torino, Sport
"Andiamo a Torino per fare la nostra partita, siamo in cerca di conferme". Il tecnico del Palermo Davide Ballardini presenta così la sfida di domani pomeriggio pomeriggio in anticipo contro il Torino. "E' un bell'esame - spiega - Il Torino è una squadra che non e' stata costruita per essere lì.

Sarà una partita difficile. C'è grande rispetto per i granata, non è una squadra costruita per non retrocedere. Ha giocatori molto importanti, come Rosina, che ho allenato per due anni nelle giovanili del Parma, o come Bianchi e Stellone. Sono tutti giocatori importanti. Rosina? E' un giocatore di grande qualità, può capitare un momento di flessione, ma è un ragazzo
eccezionale e un grandissimo giocatore. Se dovesse restare fuori? Questo conferma che la rosa del Torino è una rosa ampia, oltre ad essere una rosa di qualità. Balzaretti? ieri ha fatto quasi tutto con la squadra, non dovrebbero esserci problemi. Kjaer? Non bisogna mettere troppa pressione su un ragazzo così giovane, con grandissime qualità, ma che ancora deve migliorare tanto. Cerchiamo di farlo crescere in un clima equilibrato. Lui e Raggi, che ha grande forza e temperamento, sono simili dal punto di vista di caratteristiche fisiche a Carrozzieri. Il rientro di Liverani? Dà grande qualità nel gioco, in fase difensiva ha grande senso tattico: sono due cose fondamentali per noi".

Ballardini torna a ribadire che il sostituto di Bresciano, domani squalificato, non è Lanzafame. "Davide non è un centrocampista, metteremmo in difficoltà lui e la squadra. Vorrei vedere un Palermo che sa stare bene in campo, che sia compatto e aggredisca gli spazi: insomma, il Palermo che siamo abituati a vedere, anche se non sarà facile fare la partita a Torino contro una squadra di grande qualità. Vogliamo essere all'altezza. Se dovesse mancare Balzaretti? Cassani dovrebbe essere l'ipotesi più probabile. Anche se Bovo ha giocato a sinistra nella Roma, Mattia è il giocatore che può ricoprire quel ruolo. Mchedlidze? Mercoledì avvertiva qualche fastidio, ieri ha fatto tutto l'allenamento. Se può essere il jolly? Vale lo stesso discorso di Kjaer: è giovane, ma le qualità ci sono tutte. Chi non toglierei mai dal Palermo? Zamparini, il presidente ha fatto tanto per questa città e per questa squadra. E' una persona fondamentale per questa società. Cavani? E' un giocatore importante, ma è messo nelle migliori condizioni da tutta la squadra. Ci sono molti meriti suoi, ma anche da parte di tutto il team". Infine Ballardini parla dei gol presi dal Palermo in trasferta: "Cerchiamo di giocarsela sempre, in casa e fuori, e questo può influire: se però si è compatti come squadra, questo aspetto si puo' evitare. Dobbiamo lavorare come squadra, possiamo migliorare sotto questo aspetto".

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php