Live Sicilia

Nerorosa

Ciao Annamaria,
mamma rosanero


Articolo letto 421 volte
VOTA
0/5
0 voti

annamaria tornabene, anni 80, passina, responsabile centro coordinamento, tifoseria rosanero, tifosi, Extra, Sport
 E' morta Annamaria Tornabene. Forse molti dei tifosi più giovani non  la ricorderanno ma la Tornabene, soprattutto intorno agli anni 80 in cui era una delle responsabili del centro coordinamento , fu una figura attivissima nell'ambito del variegato mondo della tifoseria rosanero. Con lei se va un pezzo significativo  di quella Palermo genuina   e spontanea, umile e solare, che si abbarbicava, indissolubilmente come l'edera,  attorno ad un pallone ed a una maglia come  per farne quasi un sostegno di vita. Chi la ricorda avrà ben presente il suo sguardo vivace animato da una passione tenace e incrollabile  verso tutto ciò che riguardava l'universo rosanero.

Una passione simbolo di una generazione di tifosi per i quali il primo e fondante comandamento nei confronti della fede calcistica era l'amore. Non la rivalità, non l'odio, non la meschina rivendicazione di potersi identificare a qualunque costo tra le schiere dei vincitori, ma l'amoresemplice e genuino verso qualcosa che ti regala un'emozione. Oggi il nostro approccio verso il calcio è cambiato profondamente non siamo più tifosi, nel senso più genuino e appassionato del termine che ci viene dall'esempio di Annamaria Tornabene, ma semplici spettatori. Davanti la  tv o allo stadio l'approccio è sempre lo stesso, assistiamo quasi distrattamente all'evento in attesa di dare un giudizio, come se la partita della nostra squadra del cuore fosse altro rispetto a noi. In questo siamo quasi perfettamente simili agli spettatori di un film, un programma televisivo o una rappresentazione teatrale. Una volta non era così: chi amava il Palermo si identificava totalmente con quella maglia e non appena entrato allo stadio era comunque, a suo modo,  uno dei  protagonisti del grande rito domenicale.  Il calcio in realtà non ci offre uno spettacolo, ci offre emozioni. Emozioni che il cuore della "signorina" Tornabene ( come veniva affettuosamente chamata allora) seppe vivere con grande entusiamo e amorosa  fedeltà. Oggi il suo cuore ha cessato di battere ma il suo entusiasmo e la sua fede rosanero rimangono con noi nella speranza che possano germogliare e risvegliare antiche passioni oggi narcotizzate dalle antenne televisive e da un mondo lontano dalle nostre origini e dalle nostre radici. Ciao  Annamaria e Forza Palermo.

www.tifosirosanero.it

di Acquadicielo


/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php