Live Sicilia

Le interviste: il tecnico del Catania

Zenga: "Bizzarri? Pagato per parare"


Articolo letto 734 volte
VOTA
0/5
0 voti

bizzarri, calcio, Catania, juventus, pareggio, serie a, Walter Zenga, Sport
"Io visto un buon Catania per 70 minuti, fino all'1-1, poi c'e' stato Bizzarri ma il presidente lo paga per parare e noi gli chiediamo di fare quello che ha fatto nei momenti difficili".

Walter Zenga promuove a pieni voti i suoi dopo l'1-1 ottenuto sul campo della Juventus, ma soprattutto l'estremo difensore argentino, che nel finale si e' opposto alla grande agli assalti bianconeri. L'allenatore dei rossazzurri e' anche soddisfatto dalla prova di chi ha trovato poco spazio finora e che sceso in campo ha fatto la sua parte. "Noi abbiamo la nostra forza all'interno dello spogliatoio - spiega Zenga - Abbiamo 24 giocatori e li facciamo rotare perche' reputo che cosi' facendo tengo alta la tensione, si allenano con grande determinazione. So che domenica abbiamo una partita importantissima col Chievo e devo presentare 11 giocatori al 100% della condizione". Zenga poi si scusa con Martinez, entrato al 15' della ripresa e tolto dopo venti minuti per inserire Baiocco. "Mi dispiace per Jorge ma stavamo soffrendo e la squadra e' piu' importante di chiunque altro, me compreso", aggiunge il tecnico degli etnei.

A.C.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php