Live Sicilia

Le interviste: il tecnico azzurro

Reja: "Battuto un gran Palermo, bravo Zalayeta"


Articolo letto 344 volte
VOTA
0/5
0 voti

calcio, denis, napoli, palermo, reja, rosanero, serie a, sky, zalayeta, Sport
Centotrentasette panchine con il Napoli. Edy Reja e' il terzo allenatore di sempre nella storia del club azzurro e ha festeggiato il traguardo battendo 2-1 il Palermo e portandosi al quarto posto in classifica. "La cosa che mi gratifica di piu' - ha dichiarato Reja ai microfoni di Sky - e' aver battuto un grande Palermo, la migliore squadra che abbiamo finora affrontato (Roma, Fiorentina e Udinese le altre tre, ndr).

Non era facile anche perche' giochiamo ogni tre giorni e vedere la squadra correre come oggi e' stato bello. Abbiamo messo in mostra carattere e corsa, la vittoria di questa gara e' un grande merito per i ragazzi". Tra i protagonisti del successo di oggi Marcelo Zalayeta che due settimane fa aveva polemizzato con Reja, reo di non averlo schierato. "Vedendo come ha giocato tre giorni fa e come ha giocato oggi, aveva ragione, ma veniva da un lungo infortunio e non lo vedevo ancora in condizione. Ha fatto due gare straordinarie", dice Reja che poi elogia anche Hamsik, protagonista del gol dell'1-0. "Ha la capacita' di trovarsi sempre pronto all'appuntamento con il gol, ha dei tempi formidabili, e' un grande giocatore". Reja difende Denis che, invece, ha un po' deluso. "Si e' sacrificato meno rispetto a Zalayeta che aveva il compito di tornare su Liverani, ecco perche' l'ho tolto e ho messo dentro un centrocampista spostando Hamsik sulla trequarti. Il Palermo ci ha messo sotto sul piano del gioco, complimenti a loro, ma anche ai miei ragazzi che hanno battuto una grande squadra".

A.C.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php