Live Sicilia

Calcio

Colantuono: "Il mio Palermo
sarà la sorpresa dell'anno"


Articolo letto 195 volte
VOTA
0/5
0 voti

calcio, colantuono, Gabriele Matricciani, mariano coccia, palermo, serie a, sorpresa, walter sabatini, Sport
Entusiasmo, idee chiare, una rosa ampia che gli permetta di scegliere tra due giocatori per ogni ruolo, un ds nuovo di zecca al quale lo lega una lunga amicizia e un organico in grado di giocare con diversi sistemi di gioco.

La "dote" di Stefano Colantuono somiglia alla migliore delle premesse per un matrimonio felice e fondato su basi solide. Adesso la parola passa al campo, dove tra pochi giorni inizierà il lavoro per una stagione in cui il tecnico romano vuole incarnare il ruolo di "guastafeste". La rosa del Palermo deve ancora essere sfoltita, ma c'è tempo fino al 31 agosto per le operazioni di mercato e intanto si parte per il ritiro in Carinzia con questi uomini. In entrata il mercato rosanero dovrebbe essere quasi concluso. Nel mirino del nuovo direttore sportivo Walter Sabatini c'è un esterno di centrocampo e una "sorpresa" di fine mercato per l'attacco. Sul fronte Behrami l'ex braccio destro di Lotito sta lavorando da diversi giorni. C'è da battere la concorrenza di un paio di club esteri ma il Palermo non mollerà facilmente la presa. Per quanto riguarda invece le cessioni, il club di viale del Fante sta lavorando per trovare una sistemazione ad Agliardi, Bresciano, Guana e Simplicio che, comunque, dovrebbero partire per la prima fase del ritiro in Austria. Proprio l'affollamento dello spogliatoio nei giorni scorsi era stato indicato da Zamparini come uno degli ostacoli maggiori per Colantuono.
"Nessun ostacolo - ha detto l'allenatore del Palermo -. Sono in programma dei movimenti in uscita. Intanto partiamo per il ritiro così, poi si vedrà. Lavorare con un gruppo folto non mi preoccupa. I ragazzi che ho a disposizione sono tutti professionisti in gamba che rispettano i ruoli. Si giocheranno il posto sapendo che c'è la possibilità di restare fuori e che l'ultima parola spetta al tecnico. Ho in mente di lavorare con una squadra che abbia la capacità di giocare non solo col 4-3-3. Voglio una coppia di elementi per ogni ruolo e per questo motivo sarà importante trovare il più presto possibile l'amalgama all'interno dello spogliatoio. La squadra - ha continuato il tecnico - è stata profondamente rinnovata e ci vorrà tempo per trovare l'affiatamento necessario. Ma sono ottimista. Il mio Palermo è una buona squadra, le grandi sono ancora inarrivabili ma possiamo essere la sorpresa della stagione".
Intanto il club rosanero continua la sua operazione rinnovamento e, dopo aver rifondato lo staff dirigenziale con l'arrivo di Sabatini, Massara e Sensibile, lavora a importanti novità anche nell'equipe di fisioterapisti. Non sono stati rinnovati, infatti, i contratti scaduti di Alex Mario Maggio e Giorgio Gasparini. Continueranno l'avventura in rosanero, invece, Ivone Michelini ed Emanuele Randelli. Nello staff tecnico lavoreranno al fianco di Stefano Colantuono l'allenatore in seconda Gabriele Matricciani e il preparatore dei portieri Mariano Coccia.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php